Day 4: predomino britannico

Marco Lanulfi - FITGli equipaggi inglesi hanno mostrato i muscoli ed hanno piazzato 4 atleti nelle prime 5 posizioni, in termini di velocità e regolarità seguono gli svizzeri, primo degli italiani Stefano Rizzi undicesimo.

Due le prove valide, una annullata, vento instabile e clima incerto. Si inizia finalmente a regatare ma è più la fame di correre che la possibilità di fare le cose bene. Si parte alla mattina con uno scirocco teso di 12/14 nodi, che durante la prima bolina ruota di 90° a ovest e cambia di intensità in maniera sensibile su entrambe lati del campo di regata.

La seconda prova è un trionfo di salti di vento e di cambi di intensità, il vento crolla durante la terza poppa e la giuria annulla la regata.

Nel pomeriggio viene data un’altra partenza ed in maniera simile al mattino, anche se meno vistosa, il vento è realmente instabile. Un rinforzo permette di stabilizzare almeno il terzo giro e la prova viene omologata valida per il campionato.

Di seguito la classifica parziale:

  Risutati
Posizione Nr. velico Nome, nazionalità Punti
1 7 Chris Rashley, UK 1 1 2
2 3980 Michael Lennon, UK 3 2 5
3 3982 Ben Paton, UK 2 3 5
4 4038 Tom Offer, UK 4 4 8
5 3626 Renker Matthias, CH 6 8 14
6 3915 Good Morgan, BE 12 5 17
7 3955 chris rast,CH 14 6 20
8 3752 Holenweg David,CH 9 12 21
Seguono altri 24 regatanti

Marsala ci mostra il suo lato più complicato, quello delle perturbazioni da sud tipiche del cambio di stagione. Domani è prevista l’entrata del Maestrale che dovrebbe stabilizzare clima ed umori di regatanti e giuria.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni, Regate e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *