Italia Cup – Seconda tappa, Dongo

MAR_2283Dopo un mese di distanza dal primo atto dell’Italia Cup, i moth tornano a foilare sul Lago di Como, ospitati dallo Skiffsailing di Dongo.

Il giovedì mattina un’email spedita dal segretario di classe Michele Monzini e dal presidente Luca Rizzotti semina il panico tra i regatanti vogliosi di andare in acqua e di rischiare di spaccare qualcosa (se non lavori a terra per cinque ore dopo la regata, sei una nullità): le previsioni meteo da tempesta perfetta, con tanto di maelstrom esattamente di fronte allo scivolo di alaggio del circolo, rischiano di far saltare la regata.

Ma, nonostante le funeste notizie, tredici barche si iscrivono a questo secondo atto dell’Italia Cup. Dieci sono i soliti noti; ma la entry list conta anche due nuovi mothies, Michele Trimarchi e Rocco Marcandino, nonché una presenza straniera, lo svizzero Roberto Dazio.

Tredici barche per una regata di un weekend iniziato con la sera di venerdì 13: ottime premesse…

A discapito di quel che si è pensato, sabato mattina un sole accecante e un cielo azzurro terso promettono tutto tranne che pioggia e temporali. Un meeting veloce alle 11.30 fa correre tutti i velisti a prepararsi per sfruttare al massimo la finestra di tempo buono per regatare. La breva comincia a salire, all’inizio un po’ timidamente.

Tre prove vengono disputate al sabato. La prima con una termica non ancora ben distesa sugli 8/10 nodi – pochi ma sufficienti per far sì che i moth si alzino sui foil – vinta da Marco Lanulfi (1-3-6), abile nel leggere il campo di regata.

La seconda e la terza prova vedono un aumento costante del vento: si passa da 12 a 20 nodi, con raffiche fino ai 23.

Carlo De Paoli (2-1-4) si aggiudica la seconda prova ma avrebbe potuto vincere anche la terza se solo non avesse sbagliato a contare i giri: poco dopo aver iniziato quello che lui pensava essere l’ultimo lato di bolina si accorge che Fabio Mazzetti (6-2-1) taglia il traguardo, soffiandogli così la vittoria. Mazzetti “aveva già dato” a Lovere per lo stesso errore… Forse tre giri sono troppi: i mothies si lamentano di perdere il conto. Punto della giornata: proporre una messa al bando del terzo giro in una prova.

La prima giornata si conclude in questo modo: primo in classifica Carlo de Paoli, secondo Fabio Mazzetti e terzo Marco Lanulfi…… Ma anche la seconda giornata si conclude in questo modo! Dopo aver sfuriato per tutta la notte, il vento da sud si è dato una calmata regalandoci una tipica giornata autunnale, con luce e temperatura in perfetto stile Lario in ottobre inoltrato. Qualcuno ha anche azzardato un paragone con una certa tappa della MothEuroCup in Austria…. Viva Traunsee!

Sta di fatto che nella giornata di domenica le uniche attività svolte sono state: stazzare le barche, giocare ai tre moschettieri con le and, prendere lezioni su come si fanno le piombe perfette da Carlo De Paoli e CALCIO BALILLA. Vogliamo anche ricordare la partita di calcio Italia-Inghilterra? Ma si dai….

Il prossimo appuntamento di classe è a Torbole dal 4 al 6 luglio con il National Open Championship in concomitanza della Foiling Week.

Classifica della tappa:

No Numero Nome Punti 1 2 3
1 ITA 4092 Carlo De Paoli 7 2 1 4
2 ITA 3855 Fabio Mazzetti 9 6 2 1
3 ITA 4030 Marco Lanulfi 10 1 3 6
4 ITA 4027 Mario Ziliani 11 3 6 2
5 ITA 3887 Matteo Gritti 13 5 5 3
6 ITA 1 Leonardo Dubbini 15 4 4 7
7 ITA 3949 Michele Monzini 19 7 7 5
8 ITA 855 Davide Lupo Conti 27 8 10 9
9 ITA 3392 Luca Rizzotti 29 9 9 11
10 SUI 3387 Roberto Dazio 32 dnf 8 10
11 ITA 3679 Roberto Valpolini 36 dnf dnf 8
12 ITA 11 Michele Trimarchi 42 dnf dnf dnf
12 ITA 9358 Rocco Marcandino 42 dnf dns dnf
Questa voce è stata pubblicata in Regate e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *